14/07/2011 Semplificazioni fiscali (vere)

Con la legge di conversione 106/2011, pubblicata sulla GU in data 12/07/2011, del D.L. 70/2011 “DL Sviluppo” per la prima volta negli ultimi 20 anni la parola “semplificazione” viene usata correttamente (finora questo termine (semplificazione) è stato usato a sproposito come titolo di numerosi provvedimenti che, al contrario, hanno introdotto veri e propri intralci alle imprese e ai professionisti).

Sintetizzo in dettaglio le norme che qui interessano, contenute nell’articolo 7, in vigore dal 14/05/2011.

a)      Si alzano i limiti per accedere al regime di contabilità semplificata (imprese individuali e società di persone): 400.000 euro di volume d’affari per le imprese che prestano servizi; 700.000 per altre attività (cessioni di beni). In precedenza i limiti erano rispettivamente di 309.874,14 e 516.465,90.

b)      Dipendenti e pensionati comunicheranno le detrazioni per carichi di famiglia solo se variate rispetto all’anno precedente (negli ultimi anni dovevano confermale ad ogni inizio anno).

c)       Non è più necessario compilare la scheda carburanti se i pagamenti vengono effettuati con moneta elettronica (carte di credito o prepagate). Rimane l’obbligo di compilazione se i pagamenti vengono effettuati in contanti o con assegni. In pratica si potranno riepilogare gli acquisti su un foglio semplice e non sarà più necessario apporre timbro e firma del distributore. Permane l’obbligo di indicare il chilometraggio segnato alla fine del periodo (mensile o trimestrale) ma, come prima, per le sole imprese, professionisti esclusi.

d)      Per i lavori di ristrutturazione che danno diritto alla detrazione del 36% non è più obbligatorio il preventivo invio al Centro operativo di Pescara della comunicazione di inizio lavori, resta solo la precedente disposizione di effettuare i pagamenti con bonifico su apposita modulistica, riportando il codice fiscale di chi paga e la partita IVA dell’impresa.

e)      Sempre per i lavori di ristrutturazione non è più richiesta la separata indicazione del costo della manodopera (con le complicazioni che ne derivavano).

f)       Semplificata la distruzione di beni ammortizzabili di valore inferiore a 10.000, è sufficiente un atto di notorietà.

g)      Ritorna la possibilità, per i privati, di rivalutare terreni edificabili e partecipazioni possedute alla data del 01/07/2011 pagando un’imposta sostitutiva e predisponendo perizia asseverata entro il 30/06/2012.

h)      Equitalia non potrà iscrivere ipoteca immobiliare per ruoli con debiti complessivi inferiori a 20.000 euro se l’immobile è adibito ad abitazione principale, 8.000 negli altri casi. Diminuiscono anche interessi di mora e spread dell’1% sugli interessi legali (prima era il 3%).

i)        I contribuenti in contabilità semplificata, per i costi inerenti contratti a corrispettivi periodi (luce, gas, ecc..) relativi a due esercizi e di importo inferiore a 1.000 euro, non sarà più necessario provvedere a ratei e risconti, il costo sarà interamente deducibile nell’esercizio di ricevimento della fattura.

j)        Non sarà più necessaria la richiesta preventiva per rateizzare le somme dovute a seguito di controllo delle dichiarazioni, precedentemente era prevista per importi inferiori a 2.000 euro.

k)      Innalzamento a 300 euro dell’importo per poter riepilogare in un solo documento le fatture ricevute nel mese (prima era di 154,94).

Articolo 8-bis

Buone notizie anche per chi viene iscritto nel “registro dei cattivi pagatori”: in caso di regolarizzazione dei pagamenti, le segnalazioni già inserite nelle banche dati che vengono utilizzate dagli intermediari finanziari per verificare il merito creditizio prima di erogare finanziamenti, devono essere cancellate entro 5 giorni lavorativi dalla richiesta dell’istituto di credito che riceve il pagamento; questi deve inoltrare la richiesta entro 7 giorni dall’avvenuto pagamento (in precedenza la segnalazione restava per 1-2 anni).

Le segnalazioni già registrate, se relative al mancato pagamento di meno di 6 rate mensili, o di 1 sola rata se il pagamento è semestrale, devono essere estinte entro il 21/07/2011.

 

Indietro

 


 

Studio  dott. Simonini   ragioniere - dottore in economia - tributarista certificato UNI 11511:2013

Via  Caduti in Russia,  13  - 20086 -  Motta Visconti (MI)  P. IVA 04318200963

Professione disciplinata dalla Legge 4 del 14 gennaio 2013

Associato ANCIT Associazione Nazionale Consulenti Tributari Italiani


 

  Site Map